24 LUGLIO

SANTA CRISTINA, VERGINE E MARTIRE

Cristina di Tiro.

Sotto il nome di Cristina, la Chiesa onora oggi due sante. Una di esse ha per patria Tiro, ed è venerata in tutto l’Oriente. La Leggenda ci racconta che i suoi genitori, volendola consacrare al servizio degli dèi, la rinchiusero in una torre; ma essa, ammaestrata dallo Spirito Santo, gettava dalla finestra l’incenso destinato alle divinità pagane. Per farla apostatare, il padre usò le minacce, e quindi le fe- ce subire vari tormenti: le verghe, la rota, la caldaia d’olio bollente, il fuoco. Inine una freccia la raggiunse al cuore ed essa morì.

Cristina di Bolsena.

Un’altra vergine che porta lo stesso nome è originaria dei dintorni del lago di Bolsena, in Italia. Non si sa nulla della sua vita, ma si attribuì ad essa la leggenda della sua omonima di Tiro, e le sue ossa scoperte nel 1880 mostrano che non aveva più di quattordici anni al momento del martirio.

Molte altre sante si sono gloriate di essere sotto il patrocinio di queste due Vergini martiri, e di portare il loro nome che esprime la totale appartenenza a Cristo. Raccomandiamoci anche noi alla loro preghiera e chiediamo ad esse di suscitare con la loro intercession molte anime che amino Cristo tanto da vivere e morire per lui.